Il nostro sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti per inviare materiale informativo in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni e per negare il consenso al loro utilizzo leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

Blog

Educational

Questionario MIFID
Postato il 14 Gennaio 2016

La Mifid (Markets in Financial Instruments Directive) è una direttiva del 2004/39/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio emanata il 21 Aprile 2004 ed entrata in vigore nel 2007.

Lo scopo principale della Mifid è quello di tutelare gli investitori, l'integrità dei mercati, promuovere i meccanismi di rafforzamento della concorrenza e avvicinare le differenti legislazioni nazionali in materia finanziaria.

La Mifid impone agli intermediari (tra cui le  banche) di valutare l’appropriatezza e l’adeguatezza del prodotto o servizio proposto o collocato ai propri clienti.

Il Questionario MiFID serve raccogliere e documentare le informazioni ottenute o fornite dal cliente per compiere la valutazione.

L’appropriatezza consiste nel verificare che il cliente abbia il livello di esperienza e conoscenza necessario per comprendere i rischi che il prodotto/strumento finanziario o il servizio d'investimento offerto o richiesto comporta.
L’adeguatezza deriva da una verifica più approfondita tesa a valutare che l’operazione proposta:
1.    corrisponda agli obiettivi di investimento del cliente
2.    sia di natura tale che il cliente sia finanziariamente in grado di sopportare qualsiasi rischio connesso all’investimento compatibilmente con i suoi obiettivi di investimento
3.    sia di natura tale per cui il cliente possiede le necessarie esperienze e conoscenze per comprendere i rischi inerenti all’operazione o alla gestione del suo portafoglio”.

Il questionario prevede:
1)    Test di Adeguatezza che comprende domande relative a:
a)    Conoscenza ed Esperienza: quesiti sul livello di istruzione, professione, frequenza di operazioni effettuate sui mercati finanziari dell'investitore;
b)    Situazione Finanziaria: quesiti in merito all'ammontare del reddito dell'investitore, la sua fonte principale di reddito e la sua propensione al risparmio;
c)    Obiettivi di Investimento: quesiti per valutare la propensione al rischio dell'investitore, l'orizzonte temporale e la finalità degli investimenti.
2)    Test di Appropriatezza, nel caso in cui l'investitore voglia operare senza ricevere consulenza. Tale questionario protegge coloro che non sono del tutto consapevoli delle conseguenze delle proprie scelte di investimento.

In base alle risposte fornite al questionario viene assegnato un punteggio che permette di profilare i clienti in modo tale che si possa operare in modo conforme al loro profilo.


Commenti

Nessun commento disponibile
Seguici anche su: